Secondo quanto si apprende, durante l'incontro con le Regioni sulle misure per chi rientra dall'estero, il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia avrebbe dichiarato: "Per il governo la sicurezza di tutti i cittadini è la priorità assoluta; dobbiamo restare il paese più sicuro al mondo sul piano sanitario. Auspico che ci possa essere con le Regioni una condivisione del metodo da utilizzare nelle prossime settimane"

"Il governo - avrebbe spiegato Boccia nel corso della riunione - su chi rientra in Italia dai Paesi stranieri, in particolare Malta, Croazia, Spagna e Grecia vuole assicurare la massima sicurezza. La proposta che facciamo alle regioni è di rendere il servizio sanitario territoriale già molto rafforzato dall'impegno comune in grado di garantire tamponi a chi rientra dall'estero, con i risultati entro 48 ore dal rientro del viaggio".

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 12 agosto 2020 alle 21:15
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print