“Appalti al massimo ribasso, ricorso sistematico al subappalto con conseguente compressione dei diritti dei lavoratori e delle garanzie in materia di sicurezza, sono piaghe tutte italiane a cui si è cercato di porre rimedio con il Codice degli appalti.

La cancellazione del Codice degli appalti proposto dal leader della Lega, Salvini riporterebbe indietro le lancette del tempo e a pagare il conto sarebbero solo i lavoratori che vedrebbero mettere a rischio il loro diritti e la loro sicurezza.

I dati dei primi anni di applicazione del Codice degli appalti dimostrano, poi, l’esatto contrario di quello che sostiene la propaganda leghista: le opere appaltate sono state superiori al periodo precedente e i tempi sono generalmente diminuiti.

Si può dunque ancora semplificare, ma senza stravolgere o peggio sospendere il Codice degli appalti”.

Lo afferma in una nota il deputato di Articolo 1 Federico Fornaro.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 15:10
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print