Il premier ungherese, Viktor Orban, a poche ore dall'inizio del vertice straordinario dei leader Ue a Bruxelles e secondo quanto riferito dal suo portavoce, Zoltan Kovacs, ha dichiarato: "La posizione del governo ungherese è chiara: l'Europa è in crisi e dobbiamo trovare una soluzione. Non si può consentire ai dibattiti sullo stato di diritto di rallentare l'istituzione del fondo di emergenza. Se il dibattito" sulla condizionalità tra l'erogazione delle risorse Ue e il rispetto dello stato di diritto "dovesse ritardare l'istituzione" del Recovery Fund, "allora è possibile concludere accordi bilaterali, fuori dal quadro Ue", ha aggiunto il premier.

Sezione: Politica estera / Data: Gio 01 ottobre 2020 alle 13:00 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print