Tre giorni dopo l'anniversario del lancio della bomba atomica su Hiroshima, tocca alla città giapponese di Nagasaki commemorare l'orrore di quel 9 agosto 1945.

75 anni fa l'esercito statunitense sganciava su Nagasaki la bomba atomica causando circa 70 mila vittime, la maggior parte civili. Un evento che di fatto segnò la fine della Seconda Guerra Mondiale con la resa del Giappone.

Un minuto di silenzio è stato osservato alle 11:02 locali nel Parco della Pace di Nagasaki. La pandemia ha imposto un limite di 500 persone presenti alla cerimonia tra cui gli 'hibakusha', i sopravvissuti alla catastrofe nucleare, la cui età media si assesta ormai a 83 anni.

Sezione: Politica estera / Data: Dom 09 agosto 2020 alle 12:30
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print