Pedro Castillo, candidato della sinistra radicale, ha vinto le elezioni presidenziali tenutesi in Perù. "Proclamo presidente della Repubblica José Pedro Castillo Terrones", ha affermato Jorge Luis Salas, il presidente della Giuria elettorale nazionale (Jne), in una breve cerimonia virtuale dopo oltre un mese dal secondo turno con Keiko Fujimori, la candidata populista. Il verdetto è stato confermato dall'autorità elettorale competente per l'esame dei ricorsi; l'Onpe, l'ufficio nazionale dei processi elettorali, aveva decretato la vittoria del 51enne Castillo con 50,12% dei voti, contro il 49,87% della rivale Fujimori, 46 anni. Entrerà in carica il 28 luglio, giorno in cui scade il mandato del presidente ad interim Francisco Sagasti.
"Annuncio che adempiendo ai miei impegni, al mio impegno verso tutti i peruviani, al (premio Nobel) Mario Vargas Llosa e alla comunità internazionale, riconoscerò i risultati, perché è quello che richiedono la legge e la Costituzione che ho giurato di difendere", le parole di Fujimori in conferenza stampa.

Sezione: Politica estera / Data: Mar 20 luglio 2021 alle 09:00
Autore: Giovanni Spinazzola
vedi letture
Print