“Difendere i confini, proteggere le frontiere, tutelare la sicurezza del Paese è un diritto ma soprattutto un dovere di ogni governo. Diritto rafforzato se viene esercitato in forza di un trattato bilaterale tra Stati. Ci auguriamo quindi che il Viminale e il governo, oggi impegnato solo a difendere le proprie poltrone, impugnino immediatamente la sentenza per proteggere gli interessi dei cittadini italiani e del Friuli Venezia Giulia. In caso contrario, in poco tempo si riaprirà inevitabilmente la rotta balcanica con gravissimo pregiudizio per il territorio friulano e nazionale. Già la rotta mediterranea nel 2020 ha registrato il triplo degli arrivi rispetto al 2019 con oltre 34 mila sbarchi. Ora anche la rotta balcanica rischia di tornare attrattiva per i flussi migratori, penalizzando esclusivamente il nostro Paese e la sicurezza degli italiani”.

Lo dichiarano i deputati della Lega Nicola Molteni e Stefano Candiani.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 20:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print