"Cerchiamo di non fare il partito di chi vuole il coprifuoco e di chi non lo vuole. Si può arrivare ad un allentamento del coprifuoco ma dopo aver visto i risultati delle vaccinazioni, quali sono i risultati delle prime aperture. Se poi Fdi e Meloni lo fanno, come credo, solo per attaccare il Governo è inutile rincorrerli". Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, ai microfoni di 'Tagadà' su La7. "Se domani - ha aggiunto - Draghi togliesse il coprifuoco, Meloni troverebbe un altro argomento per attaccare il Governo". Nardella ha ribadito che il coprifuoco "non è una invenzione italiana, lo hanno applicato in tutto il mondo, è stato anticipato in Francia. È una misura necessaria, da un punto di vista scientifico. Io a Firenze ho incontrato gestori di teatri, cinema, ristoratori che mi hanno detto 'fateci lavorare e noi ci possiamo organizzare' anche con gli orari. Mi pare che adesso la priorità è consentire anche a chi ha un locale al chiuso di poter svolgere la propria attività. Come sindaco ho dato 1000 autorizzazioni nuove sul suolo pubblico agli operatori per usare sedie e tavolini con la bella stagione". Il sindaco di Firenze ha aggiunto che "per chi ha attività al chiuso si deve fare uno sforzo per trovare una soluzione. Se il Governo è bravo a trovarla per il 26 aprile bene, altrimenti se deve essere pasticciata meglio aspettare qualche giorno in più".

Sezione: Politica locale / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 17:10
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print