Benjamin Netanyahu, primo ministro di Israele, ha così commentato i razzi lanciati da Gaza verso Israele in un giorno storico per il Medio Oriente, con l'uomo a Washington per firmare i trattati di pace con Bahrein ed Emirati Arabi. "Non mi stupisco dei terroristi palestinesi. Hanno sparato contro Israele proprio durante una cerimonia storica. Vogliono far retrocedere la pace, ma non ci riusciranno. Noi colpiremo chiunque tenti di colpirci, ma porgiamo una mano di pace a quanti vogliono la pace con noi", le sue parole prima di ritornare in patria. "Combattere il coronavirus, combattere il terrorismo ed allargare il cerchio della pace" ha poi detto al suo ritorno in Israele. 

Sezione: Politica estera / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 09:00
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print