Pontremolese opera strategica per la Liguria e per il Paese: “siamo impegnati a garantirne la realizzazione come d’altra parte certificano le priorità indicate nel Documento strategico della mobilità ferroviaria e nel Contratto di programma Rfi-Ministero. L’aumento dei costi che grava sulla realizzazione di molte opere strategiche è un tema al centro dell’azione di Governo, che non intende recedere dalle priorità già indicate. Si va avanti”.
Lo ha ribadito oggi la Viceministra delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili Teresa Bellanova nell’incontro svoltosi alla Spezia nell’Auditorium dell’Autorità di Sistema Portuale, promosso e organizzato dalla stessa Autorità per fare il punto sull’opera.

“La presenza mia, del Commissario Mariano Cocchetti, della Presidente della Commissione Trasporti della Camera Raffaella Paita certifica l’attenzione del Governo e del Parlamento verso questo territorio e quest’opera”, ha rimarcato Bellanova nelle dichiarazioni rese alla stampa al termine della riunione. “Un’infrastruttura necessaria per rafforzare, velocizzare, implementare i collegamenti con il Nord Italia e le reti transeuropee, e vitale per lo sviluppo del Porto della Spezia le cui performance sono in costante aumento, come testimonia l’aumento dei traffici rispetto sia al 2020 che al 2019, risultato che premia la politica green dell’Autorità di sistema Portuale grazie anche al costante e proficuo rapporto con il nostro Ministero, le Istituzioni, il territorio, e che è il miglior viatico per gli investimenti previsti in quest’anno, penso soprattutto agli interventi per il dragaggio e la sostenibilità ambientale, ai lavori del nuovo water front e a quelli sul Molo crocieristico. D’altra parte”, ha detto ancora Bellanova, “questo programma di costante implementazione della qualità complessiva del Porto è avvalorato dall’inserimento della piattaforma intermodale di Santo Stefano di Magra nella proposta di revisione delle reti Ten-T da parte della Commissione UE, funzionale al sistema portuale ed allo sviluppo della adiacente Zona Logistica Semplificata. Intermodalità, interoperabilità, binomio mare-ferro sono condizioni imprescindibili per rendere i trasporti più efficienti, sostenibili, accessibili e competitivi a beneficio dell’intera economia territoriale, anche grazie alla prevista riorganizzazione del fascio dei binari nel porto mercantile. E’ lo scenario complessiva entro cui si inserisce ed è snodo centrale la realizzazione della Galleria di Valico della Pontremolese. Un’opera della cui strategicità siamo fermamente convinti. L’aumento dei costi di realizzazione purtroppo è un vulnus ma siamo già al lavoro per affrontarlo. Le opere infrastrutturali necessarie al Paese si faranno”.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 30 aprile 2022 alle 20:30
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print