In caso di elezioni politiche la Lega è il primo partito, con il 26,2% seguito dal Pd con il 21,6%. Il M5S si attesta nelle intenzioni di voto al 15,5%, poi Fratelli D'Italia al 15%, Forza Italia al 6,5%. Seguono Italia Viva con il 3,1%, la lista "La Sinistra" al 2,7%, Azione! al 2,4%, +Europa al 2,3% e la lista "Cambiamo" di Giovanni Toti allo 0,1%. Il 4,6% degli intervistati si orienterebbe invece verso altri partiti. Sono alcuni dati che emergono da un sondaggio realizzato dall'istituto di ricerca Quorum/YouTrend per Sky TG24 e diffuso oggi dalla testata.
Le rivelazioni però prendono in considerazione anche altri due scenari: il primo vede il il presidente del Consiglio candidato premier del Movimento Cinque Stelle. In questo caso il partito di Matteo Salvini sarebbe al 27,9%, seguito dal Movimento 5 Stelle - Conte al 19,9%, il Partito Democratico al 18,9%, Fratelli d'Italia al 14,6%, Forza Italia al 6,7%, La Sinistra al 2,5%, Azione! al 2,2%, Italia Viva al 2,1%, +Europa al 1,6%, Cambiamo al 0,9%, mentre sceglierebbe un altro partito il 2,7% degli intervistati.
La situazione muta in parte ipotizzando che il presidente del Consiglio presenti una sua lista: la voterebbe sicuramente o probabilmente il 24,1% del campione. Il 66,7% degli intervistati non la sceglierebbe, mentre è indeciso il 9,2%. A considerare l'idea di votare una lista del premier Conte sono il 33,7% degli elettori di centrosinistra, il 15,9% degli elettori del Centrodestra, il 66,3% degli elettori del M5S e il 20,4% degli indecisi. Per quanto riguarda le intenzioni di voto, tra chi esprime una preferenza la Lega sarebbe primo partito al 26,3%, seguita dal Partito Democratico al 16,5%, Fratelli d'Italia al 15,4%, la lista di Giuseppe Conte al 14,3%, Il Movimento 5 Stelle al 9,7%, Forza Italia al 5,7%, La Sinistra al 4,2%, Italia Viva all'1,8%, Azione! al 1,7%, +Europa al 1,5%, Cambiamo al 0,2%, mentre sceglierebbe un altro partito il 2,7%.
Gli elettori della eventuale lista del premier si sposterebbero principalmente dal bacino di indecisi e astenuti (ben il 51,1%), dagli elettori del M5S (19,4%) e del Partito Democratico (11,5%). Dagli altri partiti arriverebbero percentuali di elettori tra il 4,6% e lo 0,9%.
Infine per quanto riguarda i consensi, è l'ex presidente della Bce Mario Draghi la personalità che ottiene più fiducia tra gli intervistati con il 59,3%, segue il premier Giuseppe Conte, con il 57,1%.
Nota Metodologica: Sondaggio svolto con metodologia CATI/CAMI tra il 27 e il 30 maggio 2020 su un campione di 1009 intervistati rappresentativi della popolazione maggiorenne residente in Italia, sondato per quote incrociate di genere ed età stratificate per macroregione di residenza. Il margine d'errore è del +/-3,1%, con un intervallo di confidenza del 95%.

Sezione: Sondaggi politici / Data: Ven 05 giugno 2020 alle 13:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print