L’8 agosto 2010 un’alluvione nella provincia di Gansu, nel nord ovest della Cina, uccide 1.400 persone. La maggior parte delle vittime si sono avute nella contea di Zhouqu, dove un enorme smottamento ha bloccato il corso del fiume Ballong, che è quindi tracimato in modo violento, trascinando acqua, rocce e fango verso le case e le strade della città. La stessa ondata di alluvioni ha causato non pochi problemi anche in India e Pakistan.

Sezione: RicorDATE? / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 08:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print