Il 29 maggio 2012 il centro-nord Italia è stato colpito da un terremoto. L’evento sismico è stato localizzato nella pianura padana emiliana, prevalentemente nelle province di Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Bologna e Rovigo. Il precedenza ce n’era stata un’altra il 20 maggio 2012 alle ore alle ore 04:03:52 ora italiana, con epicentro nel territorio comunale di Finale Emilia (MO), La scossa maggiore è stata avvertita proprio in questo giorno alle 9:00:03 ora italiana, fu di magnitudo 5.9 e venne avvertita in tutta l’Italia Settentrionale, creando panico e disagi in molte città come Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Mantova e Rovigo. L’epicentro è stato nella zona compresa fra Mirandola, Medolla e San Felice sul Panaro. A quella delle 9:00 sono seguite altre tre scosse rilevanti: una alle 12:55 di magnitudo 5.5, una alle 13:00 di magnitudo 5.0 e un'ulteriore scossa alla stessa ora di magnitudo 4.9. I due terremoti non ha provocato vittime, ma al tempo stesso hanno causato pesanti danni ad alcune costruzioni rurali e monumenti storici. I danni del sistema sono stati stimati in 13 miliardi e 273 milioni di euro.

Sezione: RicorDATE? / Data: Ven 29 maggio 2020 alle 08:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print