Il 14 gennaio 2019, dopo 38 anni dalla sua evasione, il terrorista Cesare Battisti viene espulso dalla Bolivia e riportato in Italia. In quella data viene trasferito in Italia nel carcere di Oristano e successivamente nel carcere di Rossano dove sconterà l'ergastolo. Il 25 marzo 2019 ammette per la prima volta le proprie responsabilità per i crimini imputatigli: si dichiara infatti colpevole di tutti i reati per cui è stato condannato e chiede scusa ai familiari delle vittime. Nell'agosto 2020 anche l'ex presidente del Brasile, Lula, ha chiesto scusa ai familiari delle vittime sostenendo di aver sbagliato nel dare asilo politico a Battisti

Sezione: RicorDATE? / Data: Gio 14 gennaio 2021 alle 08:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print