Il 1 ottobre 2017 c’è stato un controverso referendum sull’indipendenza della Catalogna. È stato promosso dalla Generalitat de Catalunya ed è stato indetto da una legge del Parlamento della Catalogna, secondo cui, anche senza raggiungimento del quorum, il voto avrebbe dovuto avere natura vincolante, ma è stato invece, giustamente secondo il diritto, contrastato dal governo spagnolo in carica, secondo cui la Costituzione della Spagna non consente di votare sull'indipendenza di alcuna regione spagnola, e la consultazione sarebbe stata quindi incostituzionale.A seguito del ricorso del governo, il Tribunale costituzionale della Spagna ha sospeso cautelativamente, ed in seguito dichiarato nulla,la legge di indizione, ed ha ordinato il blocco di ogni attività relativa al referendum.

Secondo un sondaggio pubblicato pochi giorni prima del voto, il 61% dei catalani riteneva che il referendum non sarebbe stato comunque una valida base legale per un'eventuale proclamazione d'indipendenza.In un nuovo sondaggio, realizzato un anno dopo, è emerso come per il 68,4% dei catalani intervistati il referendum indipendentista sia stato una consultazione illegittima.

Sezione: RicorDATE? / Data: Gio 01 ottobre 2020 alle 08:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print