Il 1 agosto 2005 entra in vigore nell’Unione Europea il divieto di fare pubblicità a tutti i prodotti derivati del tabacco (sigarette, sigari e tabacchi trinciati) su tutti i media. Il divieto si estendeva a tutti i mezzi di comunicazione: internet, carta stampata, cartelloni pubblicitari, radio e televisione. La normativa riguardava anche la sponsorizzazione in eventi sportivi, come la Formula 1, che al tempo era piena di pubblicità di multinazionali del tabacco come la Marlboro. La pubblicità dei prodotti del tabacco, infatti, era ed è considerata ancora oggi un pericoloso nemico per la salute pubblica. La pubblicità è stata considerata un incentivo al fumo che doveva essere limitato o ridotto.

Sezione: RicorDATE? / Data: Sab 01 agosto 2020 alle 08:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print