Libero in edicola oggi attacca in apertura: "Morire di Covid o di fame" è il titolo. "Il nostro popolo è ormai a un bivio" si legge nell'occhiello. "I divieti non hanno fermato i contagi, in compenso negozi e locali non stanno più in piedi. Se aspettiamo di immunizzare i 60enni non finiamo più. Ora riaprire. I ristoratori bloccano l'A1" si legge nel catenaccio. 

"Gli Usa sospendono il vaccino per sei casi gravi. Addio consegne all'Italia". 

"Dividersi porta male". "M5S si spacca? E' vicina la data di un bel funerale" è l'articolo di fondo. 

In taglio medio. "Speranza getta la maschera". "Ho chiuso tutto per imporre la cultura di sinistra". 

Di spalla. "Morbo troppo umano". "Vi racconto il mio amico Coronavirus". 

In taglio basso. 

"C'è vita nel centrodestra". "Salvini sente Albertini: fai il sindaco di Milano". 

"Droga messa nell'auto della collega". "Talvolta impazziscono addirittura i vigili". 

"Adesso ti indagano se fischi a una ragazza". "Denunciato militare, manca il reato". 

"Posti finiti al cimitero". "Nella Capitale non c'è pace manco se crepi". 

In taglio alto.

"Il Pd difende chi non paga l'affitto". "Incredibili favori riservati agli inquilini privilegiati dell'Inps". "Altri elenchi di case a prezzi stracciati. I dem si lamentano se tocchi gli irregolari". 

"Canone ridicolo: 91,6 euro al mese". 

Sezione: Quotidiani / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 08:00
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print