Libero in edicola oggi si focalizza sul caos relativo alle toghe. "Giustizia pattumiera, giornalisti spazzini" è il titolo. "Toghe rotte, stampa piegata" si legge nell'occhiello. "Lotta fra correnti, magistratura dilaniata: i vertici pensano a spartirsi i posti anche grazie a certi quotidiani. Però i paladini dell'informazione tacciono" è il catenaccio.

"Cronisti allo sbando. Fanno l'interesse degli amici potenti e non quello dei lettori" è l'articolo di fondo.

In taglio alto intervista a Bonaccini, governatore dell'Emilia-Romagna: "Non mi sono piaciuti gli attacchi alla Lombardia. Sul virus non si specula".

Di spalla. "Zingaretti è un mistero. Non ne azzecca una ma è sempre più influente". "Così banale da diventare serio pericolo".

In taglio medio. "Gli esattori si arrendono agli evasori: 850 miliardi persi. 'Non riusciamo a riscuotere le tasse'".

Sezione: Quotidiani / Data: Lun 25 maggio 2020 alle 07:40
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print