Il Manifesto oggi in edicola apre così. "La montagna incartata" è il titolo. "La prevenzione, promessa dopo ogni precedente alluvione, non c'è stata. I canali sono rimasti ostruiti, le case a rischio. E c'è un nuovo allarme, dice il geologo che è salito in cima alla frana. La procura indaga per disastro colposo e sulle denunce inascoltate dell'ex sindaco. Lite tra Salvini e Pichetto Fratin sulla responsabilità dei sindaci. Conte scansa le accuse sul condono" si legge nel catenaccio.

Taglio alto: "760 mila nuovi poveri, colpito il Sud" - "Il taglio del reddito è pericoloso".

Di lato: "Pos, lo scoglio Ue e Fi punta i piedi sulle sue richieste" - "La destra risparmia anche sulla polizia penitenziaria" - "Termini Imerese,
condanna a 7 anni per Ginatta (Blutec)".

Taglio basso: "Zaporizhzhia, i russi si tengono la centrale" - "Stato d'eccezione contro le gang" - "Zero Covid, monta la rabbia: «Xi, vattene»" - "Iran-Usa, la partita che non si può perdere".

Sezione: Quotidiani / Data: Mar 29 novembre 2022 alle 07:30
Autore: Giorgia Zuddas
vedi letture
Print