"L’Italia arrossisce e spera nel Natale". Questa l'apertura di Avvenire in edicola stamattina. Abruzzo in zona rossa. Cdm nella notte per i ristori. Scontro Governo-Regioni sulle vacanze. L’indice Rt scende all’1,18, ma ieri altri 699 decessi e ancora troppi positivi. Lontane le condizioni per un allentamento. Al via il test di massa in Alto Adige.

L'editoriale di Roberto Colombo: "Ma il bene va fatto male". Corsa ai vaccini e vaccini di corsa

L'editoriale di Francesco Riccardi: "Non scordare le badanti". Vaccinare prima chi si «prende cura».

La fotonotizia centrale: "Quella scossa da 1 minuto e 20 che cambiò l’Irpinia e il Paese". 40 ANNI. Il 23 novembre 1980 il terremoto con 2.914 morti. L’impegno Caritas.

Di spalla: "Troppo sconto sulle sigarette elettroniche". Fisco e tabacco.

"Pensare e capire il paradiso (per desiderarlo)". Uguali agli angeli


"La nuova economia capace di generare". Economy of Francesco: paradigmi oltre la produzione

"Colletta «virtuale» con carte regalo e volontari social". Banco alimentare

"Lʼesercito a Macallè ma la guerra non finirà". Gli scontri in Etiopia

"Il riconteggio dei voti conferma Biden". Georgia

"La preghiera che sostiene il mondo". Giornara Pro Orantibus

La rubrica di José Tolentino Mendonça: "Una specie di fame"

Sezione: Quotidiani / Data: Sab 21 novembre 2020 alle 08:50
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print