Andrea Scanzi ha discusso l'operato del sottosegretario quota M5S Carlo Sibilia, mediante un post su Facebook:

"Carlo Sibilia è sempre stato uno dei personaggi politicamente più discutibili all’interno dei 5 Stelle.

Complottista, talebanista, promulgatore (si spera ironicamente) di “matrimoni di gruppo e tra specie diverse purché consenzienti”.

Insomma: un genio vero.

Eppure, o forse proprio per questo, il mitologico Sibilia è da tre governi consecutivi sottosegretario agli Interni. Col Conte I, col Conte II, con Draghi. Tutto cambia tranne lui.

Meraviglioso!

E c’è di più: quattro anni fa, su Twitter, Sibilia chiedeva che Draghi fosse arrestato. Letteralmente. Nei confronti di colui che è oggi il suo Presidente del Consiglio, Sibilia usava parole durissime. I tweet (più di uno) scritti nel 2017 da Sibilia sono stati recuperati e pubblicati da Repubblica, Giornale e Foglio.

Sempre secondo questi giornali, e non solo secondo loro, Sibilia avrebbe poi cancellato nei giorni scorsi quei tweet, per non inimicarsi Draghi in ottica di riconferma al governo. Lo asserisce stamani anche Travaglio su

Il Fatto Quotidiano

.

Voglio sperare che l’esimio sottosegretario perpetuo Sibilia smentisca. Raccontando una diversa - e credibile - realtà dei fatti.

Se invece quanto ricostruito su di lui dai giornali fosse vero, e tutto lo lascia supporre, sarebbe un’altra perla nel percorso di un autentico statista contemporaneo.

(Davvero, 5 Stelle, non c’era niente di meglio?)"

Sezione: Politica social / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 15:00
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print