"L'uomo di cui vi parlerò si chiamava Luciano Bellan ed era un medico" scrive Graziano Delrio sulla pagina Facebook del Partito democratico.

"Un medico, il numero 200, portato ufficialmente via dal Covid. Aveva 65 anni, tre figli e una moglie, la dottoressa Marina Mauri, con cui condivideva non solo una lunga storia d'amore, ma anche la missione di tutta la sua vita: quella di curare i pazienti. Dopo aver lavorato in ospedale, Luciano Bellan aveva deciso di fare il medico di famiglia e soprattutto di non andare in pensione. Non voleva abbandonare i suoi 1600 pazienti, non ora che avevano ancor più bisogno di lui" prosegue l'esponente dem.

Delrio aggiunge: "E a loro si è dedicato fino all'ultimo, fino a quel tampone che ha dato esito positivo, fino alla sua battaglia in terapia intensiva. Ce l'aveva quasi fatta a vincere. Il suo cuore, però, improvvisamente si è fermato, lasciando un vuoto incolmabile tra i suoi pazienti e nella sua famiglia. I nostri morti per l’orribile pandemia non sono numeri ma volti e nomi di padri e madri, nonni e lavoratori. La dedizione del medico Bellan racconta di un Paese normale e forte. Generoso fino alla morte".

"Ai suoi figli Margherita, Violante, e Mattia e a sua moglie, la dottoressa Marina Mauri, la vicinanza di tutte e tutti noi". Conclude Graziano Delrio

Sezione: Politica social / Data: Sab 21 novembre 2020 alle 11:30
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print