Dopo le ultime dichiarazioni rilasciate oggi a la Repubblica dall'ex presidente della regione Sicila, Totò Cuffaro, che ha detto "Ho il diritto di fare politica a Palermo. Aiuterò Lagalla a diventare sindaco della città. E avrò una mia assessora", è arrivata la risposta via social del leader di Azione Carlo Calenda che, rivolgendosi a Italia Viva, in vista delle prossime elezioni comunali di Palermo, ha twittato: "Hai il diritto. Ma è eticamente abominevole per un condannato per favoreggiamento alla mafia continuare a proporsi. E chiedo a Italia Viva che ha consiglieri e dirigenti candidati con lui di riflettere se possono stare con Cuffaro, Romano e Dell’Utri. Perché questa è la verità".

Sezione: Politica social / Data: Mer 25 maggio 2022 alle 11:50
Autore: Simone Gioia
vedi letture
Print