"Le Istituzioni devono sapersi mostrare dalla parte del bene comune, devono lavorare per la sicurezza di ogni singolo italiano": lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi di Maio, nel giorno dell'inaugurazione del nuovo ponte di Genova.
"Sono passati quasi due anni da quella terribile tragedia. Due anni che ci hanno fatto riflettere molto. Due anni di sofferenza, soprattutto per chi quel 14 agosto perse parenti e amici. Ricordo ancora il dramma di quel giorno. Ricordo il dolore negli occhi dei parenti delle vittime in occasione dei funerali.
Un dolore che non si è ancora spento e che forse mai si spegnerà".
"Ma il dovere di uno Stato - aggiunge - è quello di reagire, di rialzarsi, di rispondere. Oggi siamo a Genova proprio per dare questa risposta, per inaugurare il nuovo ponte, un nuovo inizio, che ad ogni modo non potrà mai cancellare quanto accaduto. Anzi, dovrà riportarci ogni volta al ricordo di quella tragedia. Perché dimenticare è e sarà impossibile".
"Le Istituzioni devono sapersi mostrare dalla parte del bene comune, devono lavorare per la sicurezza di ogni singolo italiano.
Questo è il nostro compito. E questo compito - conclude - dobbiamo onorarlo ogni giorno".

Sezione: Politica social / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 23:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print