"Triste la parabola di Grillo: dopo aver usato per anni i social come tribunale del popolo per denigrare gli avversari, ora ricorre allo stesso strumento per chiedere l’assoluzione del figlio. Usando argomentazioni deplorevoli, vergognose e irrispettose della dignità delle donne". Lo ha scritto su Twitter Marco Di Maio, deputato di Italia Viva.

Sezione: Politica social / Data: Lun 19 aprile 2021 alle 23:50
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
Vedi letture
Print