"Negli ultimi tre giorni sono diminuiti in maniera drastica gli sbarchi dalla Tunisia. Questo coincide anche con la notizia dell'arresto di 10 trafficanti di esseri umani, considerati i capi delle organizzazioni tunisine che trasportavano in maniera clandestina le persone. È una buona notizia, ma non bisogna abbassare la guardia, le cause dei flussi migratori sono infatti molteplici, incluso il mare mosso e le condizioni meteorologiche. Si era registrato un problema, siamo intervenuti con chiarezza con le autorità tunisine per far presenti le nostre aspettative". Lo scrive in un post su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ringraziando il presidente tunisino Saied "guida stabile e fondamentale per la Tunisia, in un momento di difficoltà economica per il Paese" e punto di riferimento per l'Italia". 

"L'incremento dei pattugliatori a Sfax e la visita del presidente della Repubblica Saied, che ringrazio, sono stati segnali molto importanti, che l'Italia ha apprezzato", ha proseguito Di Maio nel suo post su Facebook. "Hanno evidenziato - ha sottolineato il titolare della Farnesina - l'amicizia che lega i nostri due popoli e il presidente Saied, soprattutto, si è dimostrato essere una guida stabile e fondamentale per la Tunisia, in un momento di difficoltà economica per il Paese. Dunque anche un punto di riferimento per l'Italia".

Sezione: Politica social / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 16:30
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print