Carlo Calenda, leader di Azione, su Twitter si è così espresso commentando la situazione del Pil in Italia. 

"Chiuderemo quest’anno a +1,7% se va bene. Con inflazione al 7% e spread a 300. Energia, materie prime resteranno altissime mettendo sotto stress il bilancio. Dal prossimo anno saremo in stagflazione e la crescita sarà assicurata da capacità di realizzare investimenti pubblici.

Questa la situazione. Non c’è spazio per la “pace fiscale”, il no alle infrastrutture e i no all’UE. Se vogliamo salvare il paese dobbiamo sconfiggere il bipopulismo, e l’unico modo è sostenere il terzo polo che nasce intorno ad Azione e PiuEuropa. Per continuare con Draghi".

Sezione: Politica social / Data: Mar 24 maggio 2022 alle 09:20
Autore: Giovanni Spinazzola
vedi letture
Print