Dopo le dichiarazioni di Giorgia Meloni sull'intesa raggiunta dalla maggioranza di governo sulle concessioni balneari, in cui la leader di Fratelli d'Italia ha dichiarato che "quello raggiunto dalla maggioranza sulle concessioni balneari è un accordo ridicolo e vergognoso", dai profili social è arrivata la risposta del leader di Azione Carlo Calenda: "Questa tua dichiarazione è livello “piramidi di Michetti”. Le spiagge non sono private ma del demanio e dunque pubbliche. Da decenni sono concesse senza gara a canoni irrisori a pochi privati. La situazione andava corretta. Non è stata ancora corretta. Purtroppo. La cosa sconcertante è che toni e contenuti sono identici a quelli usati da Salvini prima di andare al governo. Stessa parabola: la sparo grossa finché sono all’opposizione, poi quando vado al governo mi rimangio tutto. Dura una stagione. Non di più".

Sezione: Politica social / Data: Gio 26 maggio 2022 alle 17:00
Autore: Simone Gioia
vedi letture
Print