“Il Teatro Politeama di Viareggio, rappresenta un patrimonio culturale di grandissima portata ed e' necessario fare ogni sforzo possibile per salvarlo, se necessario compiendo delle scelte anche non semplici in termini di investimento di bilancio sulla citta', ma non si puo' abbandonare questo pezzo di storia viareggina a cuor leggero.
Cosi' interviene Massimiliano Baldini, Responsabile Cultura per la Regione Toscana della Lega e Consigliere Regionale

“Comprendo il ragionamento di ordine economico che sta facendo l'Amministrazione Comunale, ma ritengo opportuno che i numeri presentati in Consiglio Comunale dal Sindaco debbano essere ulteriormente verificati anche in forza di altri studi e penso, altresi', che una problematica di tale portata non possa e non debba essere affrontata da soli ma vada portata sul Tavolo regionale.

Il Presidente Giani - continua il rappresentante del partito di Matteo Salvini - ha la delega alla cultura, e' uomo sensibile alla tematica ed ha messo a disposizione di tante istituzioni culturali toscane - penso al Maggio a Firenze, penso al Pecci a Prato, ma anche al Carnevale ed il Pucciniano a Viareggio - tantissime risorse e credo che non voglia e non possa tirarsi indietro su questa partita”.

“Certo i rapporti difficili fra Comune di Viareggio e Regione Toscana non depongono a vantaggio di una soluzione rapida ma ogni sforzo va fatto ed anch'io sono a disposizione.
Del resto, l'investimento dei soldi pubblici sulla cultura, come sappiamo bene, deve tenere conto anche del ritorno in termini di benessere ed opportunita' per le comunita', seppure Viareggio e la Versilia siano in grado di garantire afflussi di primissimo piano per la tenuta dei conti.
Mi preoccupa invece - conclude Massimiliano Baldini - questa improvvisa accelerazione dopo anni di colpevole stallo perche' non vorrei che vi fossero speculazioni o interessi che gia' ai tempi del regolamento urbanistico correva voce intendessero affacciarsi.
Ho gia' accennato il tema al Presidente Giani e nei prossimi giorni intendo incontrarlo e presentare atti sulla questione in Consiglio Regionale-conclude l’esponente leghista”.

Sezione: Politica locale / Data: Mar 28 novembre 2023 alle 23:10
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print