“La comunicazione relativa alla rendicontazione dei dieci milioni di euro di contributo della Regione a Toscana Aeroporti la troviamo decisamente incompleta ed insufficiente”. Così si esprimono i consiglieri regionali della Lega Elena Meini e Giovanni Galli al termine del dibattito in Aula. “Restano, quindi – commenta Elena Meini- dei palesi dubbi su quanto non ancora espressamente rendicontato, cosa che a detta della stessa società non arriverà prima di altri due mesi, ma anche sulle strategie per l’impegno delle risorse, visto che, ad oggi, si parla di un esborso di poco più di 3 milioni di euro per i pagamenti dei fornitori esterni. Come verranno dunque impiegati i restanti sette milioni? C’è poi la questione della tutela dell’occupazione, molto attuale, considerato pure lo sciopero attuato sabato scorso-sottolineano i rappresentanti della Lega. Tale tematica deve essere una priorità – sostengono Meini e Galli - considerando che molti problemi sono tuttora irrisolti, così come denunciato pure dai Sindacati. Per questo - insistono i Consiglieri -  come Lega abbiamo, dunque, presentato un atto, proprio a garanzia dei posti di lavoro. Mi sembra - rileva Galli - che ci sia, un'inaccettabile forma di sudditanza da parte della Regione nei confronti di Toscana Aeroporti, dove l'amministratore delegato Naldi si nasconde sovente dietro comunicati stampa e non ha mai il coraggio di metterci la faccia; ricordo, inoltre, che migliaia di fiorentini sono ancora, da decenni, in trepidante e vana attesa d'interventi per mitigare l'inquinamento acustico. Noi - concludono Elena Meini e Giovanni Galli - esigiamo, quindi, la massima trasparenza e pertanto continueremo a fare da pungolo, affinchè ci sia un confronto diretto con chi ha sta godendo di un generoso contributo pubblico".

Sezione: Politica locale / Data: Mer 29 giugno 2022 alle 16:40
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print