“La situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha fortemente colpito il settore sportivo imponendo la chiusura delle palestre scolastiche e degli impianti sportivi con sospensione delle attività e servizi a tutti i livelli. Si tratta di luoghi mossi dalla passione e che portano benessere ai cittadini con ricadute positive anche sulla loro salute in quanto l’attività motoria contribuisce fortemente a combattere le patologie. È passato un anno dall’inizio della pandemia e l’amministrazione grillina ha fatto decisamente poco o nulla per questa categoria e per i collaboratori sportivi che con molta passione prestano la loro attività nelle diverse strutture comunali. Come membro della commissione Sport continuerò a proporre l’approvazione di una serie di misure quali l’azzeramento e poi una riduzione significativa dei canoni con il relativo prolungamento delle concessioni oltre la possibilità di prevedere dei voucher per le famiglie, così come richiesto stamattina nel convegno organizzato dai rappresentanti dell’Osservatorio delle Asd/Ssd nei Centri Sportivi Municipali. Sull’assunzione delle responsabilità assistiamo sempre più allo scaricabarile tra Comune e Municipi quando invece sarebbe necessario un rapido cambio di passo, accelerando l’iter burocratico per dare celermente le risposte che aspettano gli operatori e i concessionari degli impianti sportivi, purtroppo anche penalizzati dalla cancellazione del Ministero dello Sport e dall’approvazione dei controversi decreti delegati”. Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

Sezione: Politica locale / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 21:15
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print