I rifiuti ingombranti spesso sono parte del paesaggio urbano di Roma. Elettrodomestici vecchi, materassi abbandonati all'angolo di strade o in prossimità di cassonetti. Uno sfregio alla città contro cui l'amministrazione Raggi ha sempre promesso battaglia. Sull'argomento torna Angelo Diario: ""A Roma i rifiuti ingombranti come materassi e divani, ma anche televisori e scaldabagni, possono essere "gettati" con quattro possibili opzioni. 1. Consegnarli gratuitamente in uno dei Centri di Raccolta Ama presenti in città. 2. Consegnarli gratuitamente nelle raccolte domenicali “Il tuo quartiere non è una discarica” organizzate periodicamente con postazioni straordinarie (la prossima raccolta domenicale è prevista il 21 marzo). 3. Consegnarli gratuitamente in occasione delle raccolte straordinarie di materiali ingombranti nei Municipi (la prossima raccolta straordinaria è prevista il 7 marzo). 4. Chiederne il ritiro a domicilio gratuito, fino a 12 volte l'anno. Purtroppo, però, c'è ancora chi manca totalmente di rispetto all'ambiente della città dove egli stesso vive e preferisce la quinta via: abbandonarli per strada. Questa foto è di oggi: cassonetti vuoti e materasso più scaldabagno abbandonati in strada. L'ennesima immagine che è uno schiaffo a tutti i romani, non solo a noi che stiamo provando a governare Roma come meglio possiamo. Dovremo davvero mettere fototrappole ad ogni angolo per poter arginare questo fenomeno? Se sarà necessario siamo pronti a farlo".

Sezione: Politica locale / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 20:30
Autore: Redazione Lazio
Vedi letture
Print