Il dossier di Srm (centro studi collegato al gruppo di Intesa San Paolo) riportato oggi su ‘il Piccolo’ indica quale deve essere il futuro dei porti del Nordest: divenire un polo logistico unitario per attrarre investitori da tutto il mondo, sfruttando le Zls come motore di sviluppo per tutto il territorio. Trieste, Monfalcone e Porto Nogaro, insieme a Venezia a Chioggia devono sfruttare pienamente le opportunità che il Mediterraneo e l’Adriatico offrono, ossia tra le migliori prospettive di crescita a livello globale. Bisogna insistere su sostenibilità, intermodalità e digitalizzazione per generare hub di livello europeo e mondiale all’avanguardia, in grado di attrarre investimenti e generare ricchezza. Questa deve essere la strada”. Lo dichiara in una nota il deputato appartenente al Gruppo Misto Guido Germano Pettarin.

Sezione: Politica locale / Data: Mer 17 agosto 2022 alle 22:20
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print