L'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha definito "particolarmente importante" l'operazione della Squadra mobile della Questura di Milano che ha arrestato una banda di rapinatori di etnia rom accusata di violente rapine di auto di lusso di grossa e assalti agli sportelli bancomat dell'hinterland milanese.

"E' innegabile che dentro queste comunità - aggiunge De Corato - ci sia una forte propensione a delinquere. A dirlo sono i continui arresti di nomadi per reati che vanno dai borseggi, ai furti in appartamenti, alle rapine, a Milano ed in Lombardia. La base di questi delinquenti sono i campi in cui vivono".

"Sono delle vere e proprie residenze di molti pregiudicati - sottolinea l'assessore regionale alla Sicurezza - aree che vanno tenute sotto controllo anche attraverso l'utilizzo di telecamere. E, vista l'estensione di alcuni campi, sarebbe utile controllarli con i droni". 

"Come Regione Lombardia, nell'ultimo bando per le dotazioni strumentali dello scorso aprile - spiega l'assessore - abbiamo dato ai Comandi di Polizia locale lombardi la possibilità di acquistarli e continueremo a farlo anche nei prossimi bandi. In alternativa al controllo c'e' lo sgombero di quelli abusivi".

"Un sentito ringraziamento - conclude De Corato - agli uomini e alle donne delle Squadre mobili di Bergamo, Pavia e Piacenza, al Reparto Prevenzione Crimine Lombardia e al Reparto Mobile di Milano con le sue unità cinofile che hanno lavorato intensamente anche per questa operazione". 

Sezione: Politica locale / Data: Mar 07 luglio 2020 alle 17:10
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print