Il governatore della Liguria, Giovanni Toti, ha annunciato stasera a Genova azioni legali, in "una delle giornate peggiori" per il traffico autostradale: un esposto-denuncia inviato alla Procura, una diffida al Mit e un ordine del giorno da portare in Conferenza Regioni. Rinnovando l'invito al Mit alla predisposizione di "un nuovo piano" di controlli nelle gallerie. "Al momento non è arrivato cenno di risposta - ha detto Toti -. Abbiamo inviato una diffida affinché il Mit si sieda attorno a un tavolo entro 7 giorni per quantificare il danno subito dalla Liguria. Altrimenti agiremo per vie legali. È stata un’altra giornata drammatica per le nostre autostrade. Dal Ministero delle Infrastrutture non è ancora arrivata nessuna risposta. Autostrade ha fatto sapere che l’intera rete della Liguria sarà gratuita. Oggi ho disposto 3 atti.:1) Esposto denuncia alla Procura di Genova in cui sottolineiamo che il piano di manutenzioni sulle #autostrade non tiene conto di vivibilità e sicurezza della #Liguria, esempio sono le ambulanze che ci mettono ore a portare i pazienti in ospedale; Diffida al Ministero delle Infrastrutture, a cui chiediamo di sedersi intorno a un tavolo entro 7 giorni per quantificare il danno subito dalla #Liguria, per poi agire per le vie legali a tutela dei cittadini; 3) Lettera per inserire già nella prossima Conferenza delle Regioni un punto all’ordine del giorno che tenga conto della situazione delle #autostrade in Liguria e le mancate risposte del Mit, che violano la leale collaborazione prevista dalla Costituzione tra Stato e Regioni".

Sezione: Politica locale / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 00:00 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print