I trentasei candidati della Lega al Consiglio comunale di Firenze sono stati presentati presso la sede del Viale Corsica. Persone determinate, rappresentanti i vari segmenti della società fiorentina, che hanno iniziato un serrato dialogo con i cittadini, spiegando quelli che sono i punti programmatici con cui si avvicina alle elezioni il partito guidato da Matteo Salvini. "Federico Bussolin, attuale Capogruppo a Palazzo Vecchio e nuovamente candidato, ha brevemente ripercorso quanto fatto in questi cinque anni per cercare di pungolare la dormiente amministrazione targata Nardella; tanti atti consiliari ed iniziative sul territorio, affrontando criticità come quella, ad esempio, della sicurezza e del decoro urbano." Gli ha fatto eco il Consigliere regionale Giovanni Galli, che sarà il capolista. "Purtroppo, a distanza di tempo, trovo ancora presenti tanti problemi che c'erano già nel 2009 quando mi candidai Sindaco, a lampante dimostrazione che in 15 anni niente è stato risolto", dice l'esponente leghista.

"A cominciare dalla questione aeroportuale, senza tralasciare quella relativa alla carenza di case popolari, finendo con lo stadio", sottolinea Galli. Il Segretario regionale Luca Baroncini ha evidenziato l'importanza strategica di Firenze, città universalmente nota nel mondo che merita di essere amministrata in modo totalmente diverso da quello che è stata, finora, ad opera di un Pd inconcludente ed impreparato a soddisfare ed ascoltare le reali esigenze dei fiorentini. Infine, l'Europarlamentare Susanna Ceccardi ha detto che la sensazione a Firenze è assolutamente positiva. "Nei quartieri sentiamo spirare forte il vento del cambiamento e mi auguro che, stavolta, i cittadini abbiano davvero la voglia ed il coraggio di cambiare", afferma Ceccardi.

"Lo stesso desiderio di cambiamento che percepisco a livello europeo; più Italia e meno Europa, perché vogliamo un'Europa che difenda i confini dall'immigrazione clandestina, fenomeno che si avverte sempre di più pure a Firenze; chiediamo, inoltre, che si preservi veramente il Made in Italy", ha concluso la parlamentare, nuovamente candidata a Bruxelles. Nell'ambito della presentazione dei candidati, la Lega ha anche esposto la sua visione per una "Firenze Magnifica": sicurezza, decoro urbano, politiche sociali, infrastrutture, attività produttive e cultura, questi i punti cardine da cui partire per migliorare e far finalmente crescere la città.

Sezione: Politica locale / Data: Ven 17 maggio 2024 alle 20:40
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print