È notizia di questi giorni che, dopo aver stabilito controlli per i pullman in arrivo da Romania, Moldavia e Bulgaria, paesi in cui l'emergenza coronavirus sta raggiungendo i suoi picchi, la Regione Lazio ha dovuto constatare che molti mezzi privati - macchine e van - hanno aggirato i controlli alla frontiera. Un fatto gravissimo come lo etichetta l'assessore alla salute D'Amato: "Bus e minivan dalla Romania e la Moldavia che aggirano controlli è un fatto grave e autolesionista soprattutto per le comunità presenti a Roma. Da quando abbiamo istituito i controlli sanitari i pullman arrivano raramente a Tiburtina. Ho chiesto la collaborazione della Polizia di Roma Capitale e della Prefettura che non è mai mancata per stroncare i parcheggi abusivi di pullman e minivan ed intensificare i controlli affinché giungano ai terminal autorizzati. Se necessario siamo pronti con le USCA-R ad andare con medici e infermieri direttamente alla barriera autostradale di Roma Nord per eseguire i test. Ritengo necessari i controlli alla frontiera". 

Sezione: Politica locale / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 16:55
Autore: Redazione Lazio
Vedi letture
Print