Francesco Passerini, sindaco di Codogno, è in attesa del Presidente della Repubblica, con il suo arrivo previsto alle 11. Ecco le dichiarazioni del primo cittadino del Paese lodigiano in collegamento con Sky Tg24. "Abbiamo voglia di ripartire, abbiamo tante ferite. Ci hanno fatto tanto male, ma non ci hanno spezzato. Non abbiamo mai mollato. Vogliamo tornare alla nostra normalità, alla nostra libertà. Chiaramente non possiamo dimenticare ciò che è accaduto. L'attenzione sarà sempre massima, ma la voglia di libertà, di tornare a viverci è veramente tanta. Speriamo che il 2 giugno sia un ulteriore passo verso quella libertà che tanto ci manca".

Codogno è stato il Paese primo focolaio della pandemia da coronavirus che ha colpito l'Italia nonché prima zona rossa.

Sezione: Politica locale / Data: Mar 02 giugno 2020 alle 09:30
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print