“Firenze: i lavoratori di Autolinee Toscane spiegano agli utenti il loro quotidiano disagio che si ripercuote su un servizio non all’altezza della situazione. Regione e Comune hanno qualcosa da dire al riguardo? Abbiamo letto con attenzione - affermano Giovanni Galli e Federico Bussolin, rispettivamente Consigliere regionale e comunale della Lega - un volantino in cui viene spiegato dai diretti interessati il perché vi siano quotidiani disagi per gli utenti che utilizzano il trasporto pubblico a Firenze. Pochi, ma essenziali punti di criticità-proseguono i Consiglieri-che determinano l’insoddisfazione dei lavoratori di Autolinee Toscane, i quali chiamano direttamente in causa sia la l’Ente regionale che Palazzo Vecchio. Carenza di personale, a loro dire anche sottopagato-precisano gli esponenti leghisti-e l’impossibilità di rispettare, molto spesso, gli orari, con conseguenti e naturali lamentele di chi si serve degli autobus per andare al lavoro o a scuola. Tutto ciò - sottolineano i rappresentanti della Lega - è, come detto, analizzato in una sorta di lettera aperta che campeggia in vari punti cittadini dove ci sono le fermate.  Insomma - concludono Giovanni Galli e Federico Bussolin  - Regione e Comune hanno qualcosa da dire al riguardo, oppure continueranno a fare orecchie da mercante?”

Sezione: Politica locale / Data: Gio 06 ottobre 2022 alle 16:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print