Dopo l'Emilia Romagna, anche la Lombardia riapre gli stadi fino a un capienza massima di 1.000 spettatori. Per gli impianti al chiuso il numero massimo di pubblico ammesso è invece pari a 700. Lo prevede un'ordinanza della Regione firmata dal presidente Attilio Fontana. Nello specifico, in Lombardia "è consentita la presenza del pubblico durante gli eventi e le competizioni sportive, ivi compresi quelli riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato italiano paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, di ogni disciplina, all'interno di impianti sia all'aperto che al chiuso, limitatamente a quei settori nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da assegnare ai singoli spettatori per l'intera durata dell'evento e nel rispetto delle misure previste dall'allegato della presente Ordinanza", che decorre da oggi.

Sezione: Politica locale / Data: Sab 19 settembre 2020 alle 21:00
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print