“La commozione del presidente Meloni stamattina a Caivano, è la commozione di tutti. Perché è stato restituito alla città un complesso sportivo che dieci mesi fa era il simbolo del degrado di Caivano e del Parco Verde. E che oggi, invece, è faro di speranza per una rinascita che non conosce polemiche e non conosce strumentalizzazioni. In quel luogo che fu scenario di un episodio di aberrante violenza, oggi torna la vita: 50mila metri quadrati pieni di piscine, campi da tennis, da padel e da calcio. Spazi verdi attrezzati dopo essere stati bonificati totalmente. Una struttura immediatamente fruibile. Un luogo di ritrovo alternativo alla strada che sarà gestito dalle Fiamme Oro della Polizia di Stato, cui va il mio ringraziamento unitamente alle Forze dell’Ordine tutte che non si sono risparmiate in questi mesi.

Il “modello Caivano” è oggi una realtà che dà ragione al coraggio di Don Patriciello e della sua comunità. Ed è l’ennesima testimonianza della presenza costante, silenziosa ed operativa del governo Meloni nei nostri territori. Da cittadino campano e da deputato della Repubblica italiana non posso che essere orgoglioso del lavoro fatto. Ed è solo l’inizio. Restituire la vivibilità delle città e dei paesi ai rispettivi cittadini è la nostra priorità”. Lo dichiara Gimmi Cangiano, deputato Campano di Fratelli d’Italia.

Sezione: Politica locale / Data: Mar 28 maggio 2024 alle 23:20
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print