"L’ultima insolenza degli Schuetzen arriva dall’Italia svillaneggiata attraverso un “gioco a premi”, una sorta di lotteria fra coloro che insulteranno di più il nostro Paese. La campagna è sul sito internet della federazione delle compagnie dei tiratori e sui social. Tre premi, da trecento, duecento e cento euro in speck, salumi e formaggi, prodotti locali. Ma comunque andrà con la lotteria, avvisano gli Schuetzen, partecipando ogni buon Suedtiroler avrà già vinto Libertà, Sicurezza e indipendenza.

Il gioco consiste nel rispondere a tre domande ovviamente irridenti l’Italia: quale è il debito a carico dello Stato italiano? E le domande sono ironiche: 2583 miliardi, 2097 euro o “l’Italia non ha alcun debito”. Ovviamente è la cifra maggiore. Secondo quesito: Quale paese europeo ha avuto la minore crescita economica nel 2019 e nel 2020? E si citano Grecia, Macedonia del Nord e Italia. Ovviamente è l’Italia.

La terza domanda: quanto ha pagato ogni altoatesino a Roma (intendendosi le ovvie quote di partecipazione alle spese nazionali, ndr) nel 2017? Le tre risposte: Zero euro, 2209 euro e la risposta ridicola per cui “Roma” avrebbe regalato oltre 4000 euro ad altoatesino.

Insomma domande ridicole utili solo a irridere l’Italia a fini propagandistici e con la richiesta finale di secessione.

Fra le sorprese della lettura sul sito degli Schuetzen della iniziativa finalizzata a svillaneggiare l’Italia gli sponsor della Federazione che compare sotto la promozione del gioco a premi per chi insulta di più il nostro paese: la Fondazione della Cassa di Risparmio e la Cassa Rurale di Renon.I correntisti italiani di queste realtà bancarie sono avvertiti. Se a loro va bene…Fra dieci giorni chiederemo alla Provincia di sospendere ogni finanziamento alla federazione degli Schuetzen.

Lo comunica in una nota l'Ufficio Stampa di Alessandro Urzì, Consigliere regionale e provinciale di Fratelli d'Italia AANC.

Sezione: Politica locale / Data: Mer 02 dicembre 2020 alle 23:20
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print