"Probabilmente, sarebbe il caso che i Consiglieri regionali del Pd si facessero un serio esame di coscienza, prima di addossare, come solitamente fanno, colpe al Governo per quanto concerne il post alluvione - afferma Elena Meini, Capogruppo in consiglio regionale della Lega -. Più decoroso, da parte loro, sarebbe stato tacere sul tema (invece che presentare un atto, poi non discusso, per mancanza del numero legale) considerando le chiare mancanze da parte della Giunta Giani (noi, ad esempio, avevamo individuato sette milioni di euro, immediatamente disponibili e non i futuribili milioni pomposamente annunciati dal Presidente che non saranno utilizzabili prima di un tempo tuttora indefinito) - prosegue il Consigliere -. Certo, è più facile, oltre che comodo attuare uno scaricabarile, invece che assumersi le proprie responsabilità; in tal senso, siamo anche noi d'accordo nel richiedere l'istituzione di una Commissione d'inchiesta - precisa l'esponente leghista -.

Il prossimo 11 dicembre, il Governatore manderà l'ufficiale conta dei danni a Roma e siamo certi che le risposte arriveranno in tempi adeguati, così come le risorse - sottolinea la rappresentante della Lega -. Insomma - conclude Elena Meini - da che pulpito arriva la predica...".

Sezione: Politica locale / Data: Gio 07 dicembre 2023 alle 13:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print