"In Egitto, senza un ruolo italiano, politico ed economico, il caso Regeni verrebbe archiviato. Per questo non c'è contraddizione tra il mantenere cooperazione con l'Egitto e un impegno forte e determinato per ottenere verità sull'omicidio di Giulio Regeni. Così come è parte del nostro impegno in Libia battersi per l'evacuazione dei campi profughi e l'attuazione di corridoi umanitari in primo luogo per donne e bambini. I diritti umani anche in Libia si difendono combattendo per affermarli, non lavandosene le mani abbandonando il terreno.
L'Italia sovranista era più debole in tutti gli scenari, in Medio Oriente e in Libia occorrono più Europa è più Italia, con un vero protagonismo sull'economia, sulla politica e per il quadro istituzionale. La richiesta è sempre una: un'Italia protagonista in un'Europa più forte". Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti durante il suo intervento nella Direzione del Pd di oggi sulla politica estera.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 26 giugno 2020 alle 23:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print