Così il deputato PD Alessandro Zan, relatore del ddl contro l'omotransfobia, sulla raccomandazione delle Nazioni Unite circa la necessità di approvare una norma contro l'odio e la discriminazione per motivi legati all'orientamento sessuale e all'identità di genere: "L'Italia sa rispondendo tempestivamente alla raccomandazione ONU circa l'urgenza di inserire nell'ordinamento giuridico del nostro Paese uno strumento di contrasto all'odio e alle discriminazioni omotransfobiche e di genere. Infatti già la settimana prossima sarà depositato il testo base in Commissione Giustizia del ddl contro l'omotransfobia e la misoginia, così da arrivare in Aula alla Camera entro luglio. Questa ennesima raccomandazione da parte della più importante organizzazione intergovernativa, tramite le parole dell'Alta Commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet, fa capire quanto il nostro Paese sia in ritardo e quanta sia l'urgenza di porvi rimedio in tempi rapidi e senza esitazioni", ha concluso.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 18 giugno 2020 alle 19:10
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print