“L’Italia ha in questo momento due urgenze da affrontare: l’abbandono scolastico, un segno tragico dell’impoverimento del nostro Paese, che avrà ricadute sull’economia, sulle professionalità e sul know out italiano, e la denatalità”. Così Vincenza Labriola, deputata di Forza Italia. “Il lungo lockdown e l’incapacità politica di organizzare un anno scolastico in presenza, di là dell’acquisto degli inutili banchi a rotelle, uniti alla mancanza di dispositivi elettronici e di una buona connessione in grado di consentire la Dad, hanno causato un aumento dell’abbandono scolastico. Non bisogna lasciare indietro nessuno e anche chi non ha potuto frequentare la scuola a distanza in questi mesi deve avere la possibilità di rimettersi in carreggiata; per richiamare chi ha abbandonato si potrebbe, ad esempio, prevedere la possibilità di fare ‘due anni in uno’ nella scuola pubblica, utilizzando il tempo pieno. Per quanto riguarda la denatalità, la seconda grande emergenza che dobbiamo affrontare, non basta l’assegno unico o un aumento dei posti negli asili. Bisogna lavorare, ad esempio, per abbassare l’IVA sui prodotti indispensabili per la crescita dei figli. L’Italia può uscire da questa crisi post pandemica solo puntando alla crescita”, ha concluso la deputata azzurra.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 17 maggio 2021 alle 21:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print