“Con la diffusione delle varianti Covid, in attesa che l’Europa sblocchi l’impasse sull’arrivo dei vaccini, l’Italia non può permettersi di tenere in frigo quasi due milioni di dosi. Se i contagi crescono in modo esponenziale, come indicano i dati dell’Iss, non ha infatti più senso l’indicazione alle Regioni di conservare il 30% delle forniture per le seconde dosi. Come dimostrano ormai molti studi e l’esperienza-pilota di Israele, infatti, la prima dose basta per una copertura immunitaria che riduce l’ospedalizzazione. Nelle emergenze la prima regola è la riduzione del danno: facciamolo subito”. 

Lo scrive in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 21:45
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print