“Il debutto di Mario Draghi in Europa, come membro del Consiglio europeo, non sarà facile. Il nostro Presidente del Consiglio trova un’Europa afona davanti allo strapotere delle case farmaceutiche, in ritardo con il piano di vaccinazione europea e divisi da iniziative unilaterali sulle frontiere. Draghi dia una scossa a questa Europa che mostra tutti i limiti della sua azione e metta in campo la proposta del Movimento 5 Stelle di una sospensione dei brevetti sui vaccini per produrli autonomamente dagli Stati membri. Per colpa delle varianti la pandemia non arretra, anzi si fa sempre più minacciosa. La gravità della situazione va affrontata con misure eccezionali, così come d’altronde previsto dalle regole dell’Organizzazione mondiale del commercio. Solo con coraggio e unità riusciremo a riportare la nostra Europa alla normalità”, così in una nota Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 25 febbraio 2021 alle 13:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print