“Ci sono due aspetti preoccupanti da sottolineare. Il primo riguarda il fatto che si consenta un tipo di manifestazione religiosa all'interno dell'università, un luogo che dovrebbe essere assolutamente laico. Sia che si tratti di una preghiera cristiana o di una preghiera dell'imam, permettere questo tipo di sermone è un errore che viola la laicità del sistema universitario. Ho visto le immagini, e tutti gli uomini pregano in un'area separata dalle donne, il che è terribile. Chi gestisce quell'università, se non è intervenuto, dovrebbe vergognarsi.

La separazione tra uomini e donne, che segrega le donne mettendole da un lato, è un comportamento vergognoso e inammissibile. Mi preoccupa ancora di più il fatto che alcune studentesse abbiano dichiarato la complicità dello Stato e dell'Ateneo nella strage in Palestina. Se queste studentesse ritengono che l'università sia complice, farebbero meglio a lasciare quell'istituto e a cercare un altro luogo di studio. Parlano di intifada, che significa rivolta dei musulmani contro lo Stato di Israele, ma questo non dovrebbe essere permesso in un contesto educativo e di ricerca, laico e neutrale, come l'università.” Lo ha detto Flavio Tosi, deputato di Forza Italia nel corso di Tagadà

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 29 maggio 2024 alle 09:00
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print