“Per essere davvero efficaci le strategie di contrasto alla criminalità organizzata devono essere sempre più organizzate e coordinate a livello transnazionale. Da questo punto di vista è decisivo il ruolo della Procura europea che oggi, tramite la Guardia di finanza di Palermo, ha eseguito i primi arresti in Italia contro due bande criminali, una operante in Tunisia e l’altra in Sicilia, specializzate nel contrabbando di sigarette. Questa pratica illegale lede sia gli interessi finanziari nazionali, che quelli dell’Unione europea per quanto concerne il mancato gettito proveniente dall’Iva, una perdita delle casse comunitarie stimata in oltre 400 milioni all'anno solo nel nostro Paese. L’istituzione della Procura europea è un primo tassello nella lotta al crimine, auspichiamo che tutti i Paesi membri la istituzionalizzino e la facciano funzionare in maniera efficace come sta avvenendo in Italia. Serve unità e determinazione per aumentare i presidi di legalità in Europa”, così in una nota Sabrina Pignedoli, europarlamentare del Movimento 5 Stelle. 

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 30 novembre 2021 alle 10:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print