“Come responsabile nazionale del dipartimento agricoltura di Forza Italia voglio esprimere un sentito ringraziamento ad Antonio Tajani perché, come aveva promesso, si è fatto carico di far sentire la sua autorevole voce nei confronti dei commissari europei alla agricoltura e alla salute con la stesura di una lettera a loro indirizzata per chiedere che la commissione ue acceleri sul riconoscimento giuridico delle cosiddette TEA (tecnologie di evoluzione assistita) che ci potrebbero consentire di arrivare alla sperimentazione in campo di piante più resistenti alla siccità e ai parassiti. Si coglierebbe il duplice obiettivo di risparmiare acqua e somministrate meno pesticidi aumentando la produttività dei campi e quindi anche la redditività delle produzioni. Veramente l’uovo di Colombo visti i problemi gravi che stiamo attraversando in questo momento”. Così, in una nota, il vicepresidente del gruppo Forza Italia alla Camera e responsabile del dipartimento Agricoltura del movimento azzurro, Raffaele Nevi.

“Ma ora - aggiunge - è necessario che la Commissione crei una nuova normativa per evitare che queste biotecnologie genetiche vengano equiparate ai vecchi OGM. Certamente la commissione deve cambiare passo e sono sicuro che la lettera del nostro ex presidente del Parlamento Europeo possa stimolare i commissari ad accelerare la predisposizione di questa nuova normativa. Tutti devono avere la massima consapevolezza che la difficoltà degli agricoltori Italiani ed europei incide direttamente sui prezzi del cibo e sulla sicurezza alimentare dell’intera Europa”.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 01 luglio 2022 alle 14:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print